Progetto sportivo con il fine di favorire l’inclusione delle persone con disabilità, sia cognitive che fisiche, nel mondo dello sport. Soggetti richiedenti

Paola D’Angelo

Il problema

Dopo svariate ricerche, l ‘offerta sportiva per i disabili sul territorio, sembra essere ancora troppo bassa rispetto ai numeri sopra elencati. Società affermate, con regolari tesserati, iscritti a campionati e competizioni, potrebbero raggiungere numeri ben più significativi se solo si riuscisse a creare una rete.

Il sogno

Una notte, una delle molte insonne dopo

la perdita di una cara ragazza

alla quale ero legata, nella mia testa

continuava a ripetersi la medesima idea:

ideare qualcosa che la tenesse in vita

aiutando, attraverso la mia passione,

lo sport ed il volontariato, tutti coloro

fossero in difficoltà psico-fisiche.

Paola D’Angelo

Affetta da una patologia

neurodegenerativa, passando da una

vita normodotata ad una da persona disabile,

mi sono resa conto di quanto

importante sia lo sport da

usare come mezzo terapeutico,

sia a livello fisico che cognitivo,

per le persone disabili.

Dopo l’incontro con Paola,

è nata una bellissima amicizia che

ci ha portato ad unire le nostre forze,

le nostre diverse competenze

e la nostra enorme passione verso

un’unica e sola idea:

LO SPORT NON HA LIMITI.

Riccarda A.

Gli obiettivi

  • Implementare l’offerta di opportunità di inclusione sportiva per disabili, sulla base anche delle possibilità psicofisiche di ogni singolo.
  • Sviluppare e integrare esperienze, competenze e risorse relative ad attività sportive ed educative e di aggregazione sociale delle persone disabili sul territorio regionale e nazionale in una logica di rete nei vari contesti provinciali.
  • Promuovere momenti, incontri e iniziative che mirino in maniera efficace a rendere i giovani disabili artefici della gestione di un evento e destinatari di quanto proposto.
  • Fare rete con le Associazioni sportive per divulgare la conoscenza e incrementarne la partecipazione attiva.
  • Far conoscere lo sport ad ogni problematica psico-fisica fornendo, così facendo, una medicina naturale.
  • La nostra azione

  • Promuovere, con più eventi nell’ arco dell’anno, le diverse discipline sportive disabili / paralimpiche in più piazze, palazzetti e centri possibili, presenti sul territorio.
  • Attivare contatti con strutture di riabilitazione, unità spinali, scuole, associazioni e centri sportivi per far vivere lo sport per i disabili come momento di recupero alla vita e di aggregazione sociale.
  • Veicolare e diffondere i valori dello sport e dell’inclusione.
  • I numeri del progetto

    Scuola Infanzia – 601

    Scuola Primaria – 1716        

    Scuola Sec. 1° – 1271 

    Scuola Sec 2° – 1602

    Nel 2017, grazie all’importante e significativa collaborazione con lo store di Decathlon Roncadelle             (negozio per il quale lavoro da 9 anni come sport advisor ) che mi ha dato ad uso gratuito il proprio campetto sportivo esterno, ho potuto realizzare ben 5 eventi sportivi proponendo le seguenti date con le diverse discipline:
  • 30 Aprile: Baseball ciechi – Basket in carrozzina – Tennistavolo in carrozzina
  • 20 Maggio: Calcio disabile cognitivo
  • 10 Giugno: Tennis in carrozzina – Handbike
  • 24 Giugno: Parabadminton
  • 30 Settembre, chiusura degli eventi 2017: Sitting volley – Baskin – Tennistavolo in carrozzina – Calcio disabile cognitivo – Basket in carrozzina Per merito della disponibilità del Lido estivo Sassabanek di Iseo, in collaborazione con Riccarda Ambrosi, responsabile del progetto sull’ accessibillità al lago per la pratica dello sport per le persone disabili, ho potuto far conoscere a molti ragazzi anche lo sport d’acqua:
  • 30 Luglio: Canoa in duetto con istruttore – Giro divertente in pedalò
  • 29 Agosto: Vela con istruttore
    3 Ritiri personali con la Nazionale Calcio Amputati ( sono un ex calciatrice ) a Trevignano Romano, a Fano e ad Asiago, grazie alla collaborazione di Riccarda Ambrosi come referente.
  • Le nostre collaborazioni

    Nel corso del 2017, in sede di organizzazione degli eventi,

    si è vista la partecipazione attiva delle seguenti società, che

    hanno manifestato interesse alla prosecuzione

    della collaborazione al futuro del progetto.

  • Active Sport Tennis ed Handbike
  • Icaro Basket e Tennistavolo
  • Blu Fire Baseball Ciechi
  • Team Pasol Calcio a 5 disabili cognitivi
  • A.N.F.F.A.S s. Polo Baskin integrato 
  • Scuola di Chiari con il prof. Merigo Parabadminton
  • Atlantide Sitting Volley 
  • Nazionale Calcio Amputati 
  • Baseball ciechi
  • Tennis tavolo in carrozzina
  • Basket in carrozzina
  • Parabadminton
  • Calcio disabile cognitivo
  • Handbike
  • Sitting Volley
  • Canoa in duetto
  • Vela in duetto
  • Bocce per disabili 
  • Calcio amputati
  • Nuoto
  • “Lo sport ha il potere di cambiare il mondo. Ha il potere di suscitare emozioni. Ha il potere di raggiungere le persone come poche altre cose. Ha il potere di risvegliare la speranza dove prima c’era solo disperazione”.